Oh.my.gossip.quirino conti contro natalia aspesi: ha osannato milano, obiettivamente una citta ’indispensabile ..

“MILANO, UNA CITTA 'INDISPONENTE” – QUIRINO CONTI CONTRO NATALIA ASPESI CHE HA ELOGIATO IL CAPOLUOGO LOMBARDO: “PRIMA DELLA PANDEMIA, A MILANO LA PREDISPOSIZIONE PIÙ RICERCATA PER OGNI SCALATA AI LUSTRI E PREZIOSI PALAO DI GRIFRA SULLO STOMACO ”. E PUBBLICAMENTE, ORGOGLIOSAMENTE, CATTIVISSIMI FURONO TUTTI. METODI DA RUBAGALLINE, STILISTI CHE SI PERMETTEVANO ANGHERIE DI OGNI TIPO, UNA GENERAZIONE DI ESPERTI IN BANDITISMO. SNOBISMI, BIZZARRIE E… ”

Quirino Conti per Dagospia

 Quirino Conti - ph G Vigo Quirino Conti – ph G Vigo

Sotto un vecchio altero e sferzante Vuoi terrorizzare? -, è di recente comparsa su “Huffpost” una lunga intervista alla più temeraria e (intenzionalmente) inesorabile giornalista italiana, Natalia Aspesi. Tra molti autobiografismi simili e le inevitabili passioni ideologiche-musicali (Mina), il responso alla solita, ormai ossessiva, richiesta di un vaticinio per il dopo-virus (se mai ci sarà, una specie di discreto storico a questo punto); quindi, a proposito di Milano, la lombarda combattiva per dovere di ruolo si costringe a osannare una città obiettivamente indispensabile da fare una madre pietosissima con un figlio invero assai problematico. Comunque, forse rispecchiandosi anche un po 'nelle sue più intime esperienze, stendendone un ritratto al futuro immancabilmente cattivissimo.

 quirino conti quirino conti

“Tutto tornerà come prima, ma con più cattiveria… Anche la bontà di noi vecchietti è un'invenzione, in realtà siamo delle vipere ”. Come se gli inesorabili anni dello stile da lei così tanto castigati avessero impresso un po 'ovunque il peggiore dei sentimenti, la più pura e sfrontata malvagità.

Probabilmente la nostra incomparabile amica fa riferimento, ampliandolo, uno specifico aspetto della metropoli ambrosiana (divenuto poi il suo stigma), quello di una ridanciana e scostante élite, detta gotha ​​del business, quindi più spensieratamente mondo della Moda. Per i quali, tanto per fare un esempio, una personalità professionalmente attendibile e rispettabile non può essere identificato da “un gran pelo sullo stomaco” [sic]rigoglioso, qualificante e perfettivo.

 Natalia Aspesi Natalia Aspesi [19659005]

Senza dubbio, prima della pandemia, ufficialmente a Milano era questa predisposizione più ricercata per ogni scalata ai lustri e preziosi palazzi delle griffe. E pubblicamente, orgogliosamente, cattivissimi furono tutti. Per talentuosa disposizione naturale, ma anche e soprattutto sulla traccia mimetica di celebri figure simbolo, autentiche virtuose in persecuzioni e metodi da rubagalline. Genere, questo, di importazione angloamericana ma divenuto da noi il carattere insuperabile di una generazione di esperti in banditismo.

Per non parlare poi di stilisti che, ormai ricchi e venerati, possono permettersi ogni genere di angheria. Con inermi e gracili presentati letteralmente malmenati e costretti al Lexotan quotidiano per un aggettivo non gradito nel solito articolo da contratto.

 natalia aspesi natalia aspesi

Il modello era transnazionale, da Parigi ma soprattutto New York André Leon Talley, il solito “Vogue” (sarà un destino di testata o un contagio?) si era dedicato per anni al più scrupoloso tormento di chiunque osasse solo entrare nel suo cono d 'ombra. E grazie a questo, arricchendosi di una dismisura senza che nessuno avesse il coraggio di alzare un dito. In conclusione: "Anna Wintour è una iena", si ripete noiosamente per chi non lo ha ancora assimilato nel manuale! in uscita.

Snobismi, bizzarrie, si diceva, ammirati e proni. Come le terribili, umorali vendette nei confronti della gentile Anna Piaggi tramate dal perfidissimo Karl Lagerfeld; o le follie vessatorie di chiunque sia ritenesse celebre o in odore di socialismo. O quelle di una schiera selezionata di redattrici dedite al più sistematico spionaggio: inondando di soffiate, naturalmente rapinate in qualche altra vittima, l'industrialotto designato. Così che tutti credevano di avere in mano le idee più esclusive della stagione. “E la moneta girava…”

Dunque, cara Natalia, ancora peggio di così?

 anna wintour anna wintour

"TUTTO TORNERÀ COME PRIMA, MA CON PIÙ CATTIVERIA" . NATALIA ASPESI: IL MONDO VA IN QUELLA DIREZIONE E NON È COLPA DEL COVID-19. VIVIAMO NELL’IPOCRISIA DA SECOLI. IL VECCHIETTO BUONO È UNA VIPERA CHE IN REALTÀ VORREBBE VEDERE TUTTI MORTI ATTORNO A SÉ TRANNE LUI. NOI ANZIANI SIAMO CATTIVI PERCHÉ NON ABBIAMO PIÙ VITA. DOBBIAMO ESSERE ANCHE BUONI? FACCIAMO FINTA, È OVVIO, MA SOTTO SOTTO SIAMO CRUDELISSIMI. ALMENO IO E LE MIE AMICHE ”…

https://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/quot-tutto-tornera-come-prima-ma-piu- cattiveria-quot-234634.htm [19659006] [19659032] [19659033]

Source link

Precedente scandalo a Hollywood !! Michelle Duggar ha dei consigli davvero inquietanti per i bambini ... Successivo Oh.my.gossip.shakespeare era un bel porcellino! - il poemetto in cui a parlare e 'il suo pene ...

Lascia un commento