spetteguless..'Lasciatela fare, Dio parla attraverso i bambini'

Mercoledì 21 agosto Papa Francesco ha tenuto un'udienza generale carica di significato nell'aula Paolo VI della Città del Vaticano. Durante il pontefice si tratta di un tenero imprevisto: una bambina affetta da una malattia è salita improvvisamente sul palco. La piccola, che indossava una maglietta fucsia, ha iniziato a battere le mani davanti al Santo Padre.

La mamma aveva cercato di bloccare la figlia, ma è stata subito tranquillizzata da Papa Francesco che, senza scomporsi più di tanto, le ha detto: "Lasciala tranquilla, Dio parla attraverso i bambini". Subito dopo Bergoglio l'ha presa per mano e ha guardato uno sguardo denso di tenerezza.

La catechesi di papa Francesco

Il pontefice durante le catechesi dedica agli Atti degli Apostoli . Ha affermato, infatti, che la vera conversione tocca anche le "tasche" degli uomini al fine di: "Essere una comunità, non isolati". Per il papa, dunque, non bisogna abbracciare la religione cristiana solo con le parole ma anche con l'esperienza della "koinonia" che dal greco si traduce con "mettere in comune".

Del resto, proprio la solidarietà è uno dei valori fondamentali della cristianità e della natura della Chiesa.

Il Santo Padre ci ha tenuto conto della conformità del volontariato , ricordando che è bellissimo condividere il proprio tempo con gli altri, aiutando i bisognosi. In un passaggio successivo ha rimarcato che "essere membri del corpo di Cristo" vuol dire essere corresponsabili gli uni con gli altri e integrati che i forti devono sempre fornire il proprio sostegno ai più deboli.

Non perdere le ultime news!

Clicca sotto sull'argomento che ti interessa.

Papa Francesco

L'amore concreto, dunque, non è semplicemente quello delle parole, ma quello delle opere e dei gesti effettivi verso gli altri.

Il papa ha poi proseguito affermando: "Lo spirito di tenerezza del Signore vince ogni ipocrisia e mette in circolo quella verità che nutre la solidarietà cristiana, madre tenerissima di tutti, soprattutto dei più poveri". A questo punto, il discorso di Bergoglio è incentrato sulle ipocrisia che non è altro che la Chiesa.

I cristiani non tenuti turisti delle catacombe

Nel corso dell'udienza, il Santo Padre ha citato degli esempi biblici, in particolare quelli di Barnaba e di Anania e della moglie Saffira. Il primo è un riferimento al tutto positivo, perché Barnaba decide di vendere un campo e di donare scambi ricavato agli Apostoli. Il secondo, invece, è decisamente negativo, giacché Anania e Saffira dopo aver ceduto un terreno di proprietà, regalano solo una parte del denaro, mentre l'altra la parte da solo.

Quest'ultima va ad interrompere quella che Papa Francesco ha definito una "catena della condivisione gratuita, serena e disinteressata" che ha inevitabilmente delle conseguenze negative. D'altronde, chi è coinvolto in questo modo si avvicina alla Chiesa come una specie di turista delle catacombe fermandosi è solo ad ammirare dall'esterno, senza mai entrarvi abitualmente. Dunque, chi porta avanti un'esistenza accertata sul trarre vantaggi per se stesso uno svantaggio degli altri, non fa altro che provocare una "morte interiore".

È questa forma di ipocrisia che va pesantemente danneggiata dalla Chiesa.

Nella parte finale delle sue riflessioni, il pontefice ha invitato i fedeli a pregare per coloro che soffrono. Infatti, nel momento in cui la bambina è salita sul palco, ha rivelato di aver pregato proprio per lei Signore la custodia, la cura e la protezione della sua famiglia. Infine ha invitato le comunità a seguire il suo esempio.

Segui la nostra pagina Facebook!
                    

© RIPRODUZIONE VIETATA

Source link

08-Garcinia-CTA-300x280_it
Precedente Offerte Ebay.it - Casio LTP-1302D-1A1 Orologi, Donna con data, 50 m... Successivo pettegolezzi made in usa..Hannah Brown non sarà mai timida riguardo alle sue lotte ...