gossipornot.Se sei la Rai, mettiti come un Valentina Nappi è gravissimo-spargere bufale, no

Giugno 21, 2019 | By gossiptoday | Filed in: Matteo Salvini, politica, RAI, Twitter, Valentina Nappi.

Quante saranno le persone, più o meno note, che sui social scrivono messaggi contro Matteo Salvini? E quante quelle che mi piacciono a queste critiche? In entrambi i casi, non poche. Eppure, uno di questi ha indispettito particolarmente il già suscettibile Ministro dell'Interno che ieri ha condiviso sul proprio profilo Twitter una battuta di Valentina Nappi che aveva ricevuto l'apprezzamento dell'account di Radio2.

Apriti cielo: Salvini ha subito fatto notare che Radio2 è "pagata da tutti gli italiani", augurando i consueti minacciosi "bacioni" sia all'emittente statale che alla pornostar italiana. Il sottotesto, ovviamente, è: chi prende soldi pubblici deve essere super partes, deve rappresentare tutti. Superfluo, forse, sottolineare che il ministro dell'Interno è "pagato da tutti gli italiani" e questo non è la mia risposta più grande di quella parte dell'elettorato che non lo ha votato .

Queste "crociate" di Salvini somigliano un po 'una versione farsesca dell'ukase bulgaro con cui Berlusconi, nel 2002, fece fuori dalla Rai Santoro, Biagi e Luttazzi, accusandoli di aver fatto un "Uso criminoso" della tv pubblica, "pagata coi soldi di tutti". La convergenza terminologica delle due voci, una distanza di diciassette anni, diventa ancora più curiosa quando si legge la replica di Radio2 che

Nel 2002 sono critiche aperte in tv, nel 2019 basta che un social media manager distratto scivoli un polpastrello sul cuore sbagli ato. (19659002) Ovviamente un Salvini non importa minimamente ergersi a difensore dell'equità del servizio pubblico: gli interessi una Rai che faccia propaganda per lui e non contro di lui. Lo scorso maggio, alle porte del voto delle Europee, il TG2 mostrava un servizio sulle periferie svedesi fuori controllo e in preda alla "legge islamica ," sollevando le proteste dell'ambasciata scandinava: niente di ciò che il telegiornale aveva riportato era minimamente vero .

Il tutto era estremamente funzionale, però, alla propaganda della Lega, che il 31 ottobre 2018 aveva scelto un suo uomo- Gennaro Sangiuliano , ex-vicedirettore di Libero e simpatizzante putiniano-a direttore del tg, e che nello stesso periodo aveva già ricevuto una diffida dall'Agcom per aver violato la par condicio . Cos'è stato, questo, se non un "uso criminoso" del servizio pubblico "pagato da tutti noi"?

Nel caso del servizio-bufala del TG2, Salvini non solo non ha successo critiche né ha alcun alcun tipo di Provvedimento; anzi, ha rilanciato fieramente la notizia sui propri canali. Il telegiornale Rai, a sua volta, non è smentito il servizio né iniziato né disciplinato, ma è arrivato ancora un difenderlo: "Non abbiamo niente da rimproverarci, siamo stati corretti," ha iniziato proprio il direttore Sangiuliano .

A questo punto, tocca probabilmente prendere atto che, oltre a non poter più esporre striscioni oa girare con cartelli con sopra scritti specifici passi dei Vangeli , bisogna stare attenti anche a chi mette come una cosa su Twitter.

Segui Valerio su Twitter .

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter di VICE per avere accesso a contenuti esclusivi, anteprime e tante cose belle. Ogni sabato mattina nella tua inbox. CLICCA QUI .

.

Source link

08-Garcinia-CTA-300x280_it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed here.