Oh.my.gossip.se c'e 'la crisi, la afferma conte. poi governo tecnico (con rossi?), elezioni in primavera

SE CI SARÀ LA CRISI DI GOVERNO, SARÀ CONTE A DOVERLA DICHIARARE, PER SALVARE LA VERGINITÀ DEI DUE VICEPREMIER. SARÀ LUI A CONDURRE LE TRATTATIVE PER IL POSTO DI COMMISSARIO IN EUROPA, E CON TRIA PER LA PROCEDURA D'INFRAZIONE. SE I RISULTATI SARANNO DELUDENTI TOCCHERÀ AL PROFESSORE GETTARE LA SPUGNA A TEMPO SCADUTO PER LE ELEZIONI A SETTEMBRE. COSÌ DA METTERE UN TECNICO A PALAZZO CHIGI (SALVATORE ROSSI?) E PERMETTERE A LEGA E M5S DI FARE CAMPAGNA COME SE FOSSERO ALL'OPPOSIZIONE

1 – IL DAGO-FLASH DI IERI: LA CORDA DEL GOVERNO GIALLOVERDE STA PER SPEZZARSI. SI SOLO FINE GIUGNO / INIZIO LUGLIO QUANDO NON SARA 'PIU' POSSIBILE IL VOTO ANTICIPATO. E ALLORA SEGNATEVI QUESTO NOME COME PREMIER DI UN GOVERNO TECNICO CHE DOVRA 'AFFRONTARE IL MACIGNO DELLA FINANZIARIA: SALVATORE ROSSI, L'EX DG DI BANKITALIA (COTTARELLI NO, E' TROPPO FILO DRAGHI, E NON AVREBBE I VOTI DI M5S E LEGA) [19659003]

2 – DAGOREPORT

 LUIGI DI MAIO GIUSEPPE CONTE ALIAS MARCO CALTAGIRONE MATTEO SALVINI DI OSHO LUIGI DI MAIO GIUSEPPE CONTE ALIAS MARCO CALTAGIRONE MATTEO SALVINI DI OSHO

L'incontro di Di Maio e Salvini a Palazzo Chigi di giovedì è stata la plastica dell'irritazione dei due nei confronti del Premier Conte. Infatti, le due grazie del governo non sono mai state così bene. D'altra parte non appena Di Maio era intuito che Salvini ha fatto di tutto perché è stato il M5S a crisi in governo (come riportato da Dagospia) è passato al Quirinale a ricevere l'auspicio conforto per una riconciliazione con il ministro dell ' interno.

E proprio nell'incontro di giovedì i due azionisti della conferenza hanno convenuto che se crisi sarebbe stato, questa sarebbe stato dichiarato da Conte, lo stesso che con la conferenza rivendicando un deciso cambio di marcia e cioè coesione, contratto di governo rinnovato, delega al premier di trattare con l'Europa e la massima trasparenza nei rapporti con palazzo Chigi.

 giuseppe conte e mattarella all'inaugurazione della nuova sede dell'intelligenza 1 giuseppe conte e mattarella all'inaugurazione della nuova sede dell'intelligenza 1

E così sono nel loro incontro sono arrivati ​​a un compromesso, una tregua ragionata. Salvini ha ottenuto nessuna dichiarazione dal M5S a causa giorni dai ballottaggi che hanno orientato una parte dei grillini verso il PD. E di Maio ha capito di passare il cerino acceso delle probabili elezioni anticipa al Premier Conte. In poche parole la patata bollente delle trattative con l'Europa è in capo a Palazzo Chigi. Sarà con l'aiuto di un altro tecnico, Tria, un dover tentare di sbrogliare la complicatissima matassa della minaccia di procedura d'infrazione da parte della Commissione Europea.

E sarà lui a condurre le trattative per il posto di Commissario in Europa. E 'come probabile, in una Europa in massima ostile all'attuale governo italiano, i fatti saranno deludenti, un conte gettare la spugna a tempo scaduto per le elezioni a settembre.

 conte e tria conte e tria [19659007]

Così renderebbe un governo tecnico per tariffa finanziaria e le elezioni in primavera. In tal modo la Lega potrebbe fare la campagna elettorale per mantenere il risultato delle elezioni e il M5S per recuperare i voti perduti. Cosa farà Conte nel vertice di lunedì? Intanto sentiamo il parere del Colle, al che in questi ultimi tempi si sente particolarmente vicino, e poi ribadirà che bisogna stare all'interno delle regole europee con un suo rafforzato ruolo di primus inter pares.

 luigi di maio matteo salvini giuseppe conte luigi di maio matteo salvini giuseppe conte  GIUSEPPE CONTE E MATTEO SALVINI A FIRENZE [DAL PROFILO INSTAGRAM DI MATTEO SALVINI] GIUSEPPE CONTE E MATTEO SALVINI A FIRENZE [DAL PROFILO INSTAGRAM DI MATTEO SALVINI]

[19659025]

Source link

08-Garcinia-CTA-300x280_it
Precedente pettegolezzi made in usa..Le migliori maschere per il viso idratanti E! notizia Successivo scandalo a Hollywood !! Mary Duggar muore; La famiglia piange il passaggio degli amati ...