spetteguless..operaio edile in nero con reddito di cittadinanza, …

Giugno 2, 2019 | By gossiptoday | Filed in: Senza categoria.

Nonostante sia rischioso abbastanza spesso, molte persone hanno scoperto che non ne hanno diritto. Una ultim'ora Ansa stavolta riporta il caso di un operaio edile di Cerignola, comune pugliese in Foggia. Anche in questo caso, si tratta di una richiesta di reddito di cittadinanza.

Sussidio che l'Inps ha accolto ed erogato perché il richiedente risultava disoccupato. Il sito di informazione legale "laleggepertutti.it" mette in risalto le conseguenze in cui è ora costretto un sottostare il "furbetto", oltre ad essere qualificato come rischioso sussidio pur non essendone meritevoli.

Il caso pugliese

Un cittadino di Cerignola, comune in Foggia è stato segnalato all'Inps e denuncia alle autorità a seguito di un controllo dei Carabinieri e dell'Ispettorato del Lavoro.

 Prende reddito di cittadinanza e lavora in nero: denunciato. "Title =" Prende reddito di cittadinanza e lavora in nero: denunciato. "Itemprop =" immagine "/> <meta itemprop=
Presa in carico di cittadinanza e lavora in nero: denunciato

L'uomo è risultato colpevole di aver ottenuto il reddito di cittadinanza da lui richiesto e di lavorare in nero in un cantiere edile di Cerignola, dove è stato colto in flagrante. dalla Sicilia alla Toscana e adesso anche la Puglia.

Le conseguenze

Il lavoratore non è in regola e beneficiario del sussidio ora restituirà per intero tutte le mensilità di reddito di cittadinanza incassate. ancella il beneficio del sussidio ottenuto anche per i mesi precedenti. Inoltre spero una specie di interdipendenza per l'impiego in 10 anni. L'ammenda pecuniaria che in casi di lavoro nero in linea generale viene comminata da solo all'imprenditore che detiene irregolarmente un lavoratore dipendente, per via del sussidio indebitamente percepito, adesso graverà anche sull'operaio.

E sarà una sanzione piuttosto pesante, perché vieni sull'Ansa, il soggetto adesso versare 4320 euro di ammenda. Tutte sanzioni largamente nel pacchetto normativo del reddito di cittadinanza fin dal suo varo. Oltre a questo la normativa prevede anche il carcere da 2 a 6 anni. È stato scelto per la pubblicazione su un piano di discussione e analisi del sussidio.

La stragrande superiore dei casi di furbetti del reddito di cittadinanza di queste ultime riguardano il lavoro nero. Le sanzioni però non riguardano solo questa fattispecie di situazione illecita. Infatti le medesime decisioni possono essere comminate anche a un dichiarare il falso ed omettendo dati importanti come un percepire un sussidio più alto di quello che è accaduto.

Source link

08-Garcinia-CTA-300x280_it

Tags: , , , , , ,

Comments are closed here.